Scale di design: soluzioni moderne per la tua casa

È arrivato il momento di dire addio alle vecchie idee e dare il benvenuto a un nuovo concetto di scala. Le scale di design oggi abbandonano la loro vecchia funzione di elemento strutturale per diventare parte integrante dell’arredamento e dello stile della casa.

Così grandi e necessarie, le scale sono state a lungo un elemento a cui rassegnarsi, senza troppe pretese. Ma è con l’arrivo delle scale moderne che questo stesso concetto si è ribaltato: da elemento imposto e ingombrate a vero protagonista dello spazio.

Se anche a te piacerebbe capire come rendere la scala un elemento distintivo per la tua casa, ecco qui i nostri consigli da esperti del settore. Ti guideremo attraverso le molteplici possibilità offerte dalle scale moderne, con un occhio di riguardo per il loro design e il loro carattere distintivo.

Come scegliere tra le scale di design

Come anticipato, le scale moderne non sono più solo un elemento funzionale, ma un vero e proprio oggetto di design e di stile per la casa. Ecco che una presenza tanto forte e pervasiva si trasforma in un must have anche per l’impatto estetico, dove gli spazi non sono più sacrificati a causa delle scale, ma ripensati per includere nella loro armonia un elemento oggi così flessibile.

All’insegna dell’unione tra funzionalità e bellezza, quindi, inizia il gioco di forme, materiali e fantasia. Curve, spazi vuoti, geometrie, commistioni di materia sono la regola per infinite possibilità di design che non dimenticano l’importanza strutturale.

Ciò che contraddistingue scale di design di alto livello, infatti, è proprio la loro realizzazione, in cui nulla è lasciato al caso in favore dell’estetica. Un progetto di larghe vedute e un’installazione magistrale sono la base di partenza necessaria per scegliere la giusta scala di design.

Per quanto riguarda invece l’estetica, affidati a questo consiglio: scegli l’armonia, per una scala che dialoghi in modo completo con il design e gli interni della tua casa.

Scale di design: 8 categorie per scegliere il tuo stile

Scegliere scale moderne non è un compito semplice. A venire in aiuto sono però le caratteristiche ricorrenti, che permettono di individuare diverse categorie di scale tra cui destreggiarsi. Ognuna diversa, con un’anima e un carattere distintivo, ma anche con un preciso ruolo all’interno degli spazi.

1. Scale autoportanti

Senz’altro una delle tipologie di scale più affascinanti e raffinate. Pensate per definire spazi molto minimalisti, possono diventare una boccata d’aria fresca anche per ambienti più estrosi, perché l’assenza del corrimano e gli spazi tra gli scalini permettono di non sovraccaricare l’ambiente.

Questo genere di scala richiede però un approfondito studio statico e l’individuazione di una parete adatta a supportare l’intera struttura.

2. Scale a sbalzo

Una variante interessante alle scale autoportanti. L’effetto può apparire molto simile, ma la realizzazione è senz’altro più semplice. Le scale a sbalzo mantengono il vuoto tra uno scalino e l’altro, ma invece di essere sostenute dalla parete, si appoggiano impercettibilmente alla struttura della ringhiera.

Basterà quindi scegliere una ringhiera in vetro o in sottile alluminio per ottenere un risultato di sicuro effetto. Particolarmente consigliato per spazi moderni e ambienti che richiedono molta luminosità.

3. Scale in vetro

Una soluzione perfetta per ambienti ristretti, che hanno bisogno di un ampio respiro. Le scale della tradizione avrebbero sacrificato questi spazi, oggi invece le scale in vetro permettono di creare una delicata illusione. Come fosse una magia, gli scalini, supportati da una ringhiera in acciaio o altro metallo a scelta, diventano un passaggio segreto al piano superiore.

È un’ottima idea anche per piccole scalinate di collegamento al soppalco: leggera e quasi impercettibile, non distrae la vista e amplia gli spazi.

4. Scale composite

Un’alternativa eclettica, indicata per spazi moderni e dal carattere forte. La combinazione tra materiali, infatti, permette di esprimere uno stile articolato e vivace, in grado di raccontare l’ambiente in modo completo, rotondo.

Per un risultato di design, però, non va mai dimenticato l’equilibrio: solamente il giusto rapporto tra materiali permette il corretto dialogo tra spazio e armonia delle forme.

5. Scale multiuso

Una categoria di scale che rende possibile l’incontro tra funzionalità e design. Soprattutto nelle case più piccole, con spazi ridotti, le scale multiuso con aperture per la disposizione di soprammobili, libri o cassetti diventa un utile strumento per la vita in casa.

Il design, fondamentale, viene in aiuto proprio nella fase di progettazione, per rendere anche queste scale (principalmente funzionali) un magistrale oggetto di stile per l’ambiente.

6. Scale in metallo

Una creazione che dà armonia agli interni, soprattutto negli spazi più moderni. Il design dalle linee sottili e taglienti può assumere un carattere ancora più sprezzante se abbinato ad alzate in legno, oppure in combinazione con metalli di diversa natura.

Una soluzione da non sottovalutare mai, che sa rendere giustizia ad ogni ambiente moderno.

7. Scale in contrasto tra stili

Un vero e proprio gioco di design. Adatto soprattutto a progetti di ristrutturazione, gioca sul confronto tra antico e moderno, abbinando i capisaldi del design contemporaneo – vetro, metallo, ferro – allo splendore dei materiali di un tempo – mattone, legno, piastrelle.

La lezione più preziosa: mai sottovalutare la storia di un edificio per un futuro di autentico design.

8. Scale geometriche

Un vero e proprio esempio di creatività, per spazi che non hanno paura di osare. Perfette per ambienti giovani, ma anche per interni che sono alla ricerca di un elemento distintivo, le scale geometriche rappresentano una valida risposta al bisogno di sorprendere.

Basta poi un solo tocco di colore, in contrasto con le cromie di contorno, per ottenere un vero e proprio gioiello di design.

Scale di design: progetti su misura per te

Nelle scale di design, anche le decorazioni possono diventare un vero e proprio tocco di stile. In particolar modo nelle scale moderne, il design si vede anche negli accessori: decorazioni con piante e oggetti ricercati, illuminazioni studiate per rendere piena giustizia al progetto architettonico.

Sei ancora indeciso su quale tipo di scala possa fare al caso tuo? La soluzione più adatta a te potrebbe essere un progetto su misura, pensato per risaltare i tuoi spazi con la commistione tra diverse tipologie.

Lasciati ispirare dai nostri esperti: contattaci ora per prenotare un appuntamento e avere le idee più chiare. 

Arredamento stile minimal: 4 idee per il tuo soggiorno

Arredamento stile minimal vuol dire decidere di vestire la tua casa con solo ciò che è essenziale.

Arredare una casa moderna e funzionale con un soggiorno in stile minimal richiede abilità e disciplina. Togliere il superfluo e aprire la stanza a un respiro più ampio, per accoglierti in un ambiente confortevole, può essere un compito arduo.

Se vuoi un soggiorno essenziale, perché adori l’idea di un design funzionale, smetti di sfogliare cataloghi e pagine web e cogli l’ispirazione da queste 4 idee. Preparati a trasformare l’immagine del tuo soggiorno in una realtà da vivere.

Arredamento stile minimal per un soggiorno vitale e moderno

Il design minimalista estrae la complessità e semplifica i tuoi spazi per lasciarti vivere un ambiente che rifletta la tua personalità, senza interferenze.

Il minimalismo è una corrente di pensiero, uno stile di vita che si rispecchia nelle scelte che fai e nelle emozioni che il tuo ambiente saprà farti provare. Forse ti vengono in mente arredi futuristici e assenza di colore, ma questo non vuol dire abbandonare l’idea di giocare con inserti d’arredo che appaghino il tuo gusto estetico.

Libera i tuoi spazi e crea un ambiente rilassante e accogliente, ma anche accattivante. Il concetto di base è “meno è meglio”. Dunque, vediamo come puoi liberarti da tutto ciò che provoca stress e scegliere l’arredo stile minimal giusto per te.

1) Scegli colori neutri e crea i confini di uno spazio da vivere

L’arredamento in stile minimal comunica ordine e armonia. Ogni cosa è al suo posto, immersa in una tavolozza di colori neutri. Il tuo stile deve emergere, per rendere la stanza accogliente, e il bianco è una tela splendida e luminosa dove puoi esprimere la tua personalità.

Il contrasto tra bianco e nero, classico del minimalismo, non deve soffocare la tua ispirazione. Le pareti bianche sono i confini di un soggiorno che può accogliere arredi con sfumature tenui, come il grigio chiaro, il rosa, il tortora o il marrone. Ma non dimenticare che puoi accendere il tuo soggiorno con sottili schiocchi di colore, per creare un’atmosfera intima e confortevole.

Le tonalità profonde dei boschi sconfinati, dove spiccano i frutti dal roseo al violaceo, oppure un caldo tocco dorato, possono creare un living room moderno e minimalista. Lascia che le forme pulite degli elementi d’arredo emergano nello spazio.

Immagina di sprofondare nel tuo divano dalle tonalità ocra, mentre un buon libro ti accompagna, per trascorrere un pomeriggio rilassato. Le pareti occupate da troppi elementi potrebbero distrarti. Basta un pizzico d’arte a creare un’area d’ispirazione e relax. Un unico elemento di stile, che sia una stampa o un disegno a carboncino, riempie lo spazio bianco e non invade la tua concentrazione.

Spazi vuoti e punti focali, questa è l’essenza elegante e semplice del minimalismo.

2) Forme d’arredo che ispirano il flusso visivo

Mobili e complementi d’arredo nel soggiorno minimalista presentano linee e curve pulite e ben definite. Progettare una stanza con un arredamento in stile minimal vuol dire scegliere elementi adatti allo spazio, che contribuiscano a creare un flusso visivo unico e coerente.

Non hai bisogno di molti oggetti per rendere il tuo soggiorno uno ambiente arioso ed elegante in cui vivere.

Una scaffalatura, che segue le linee della stanza, diventa il posto perfetto per i tuoi libri. File verticali di colori multipli richiamano cuscini dalle tonalità briose adagiati su un divano grigio scuro, che risveglia un’atmosfera d’effetto.

Un tavolino da caffè in marmo o in vetro, una piccola panca in legno o un puff in pelle verde: ascolta i tuoi gusti. L’importante è che gli arredi siano funzionali, di qualità e rendano armonioso il soggiorno.

Superfici piane e prive di maniglie creano un arredo rilassante per gli occhi. Nulla più di ciò che ti serve, questa è l’essenza dell’arredamento in stile minimal. Se tieni a mente questo concetto fondamentale e vinci l’impulso di aggiungere oggetti, potrai disegnare il soggiorno che desideri.

3) Arredamento in stile minimal: spazio ai materiali

“Togliere” può essere difficile, ma valorizzare i tuoi spazi e respirare emozioni semplici e intense è un traguardo appagante e possibile.

I materiali nell’arredamento in stile minimal ti offrono una scelta senza confini. Dal legno all’acciaio, dal vetro fino al marmo. Non mancano gli inserti d’arredo cromati e il granito nei pavimenti. Puoi declinare la filosofia minimal nello stile moderno, scandinavo o industriale, senza mai dimenticare le cromie tenui che sanno renderlo confortevole (qui trovi la differenza tra arredo moderno e contemporaneo).

Immagina di camminare su un caldo pavimento in legno. Al centro della stanza un tappeto grigio chiaro disegna il fulcro del tuo soggiorno. Un ampio e morbido divano angolare in tessuto e un piccolo tavolino in vetro sono tutto ciò che ti serve.

Tendaggi leggeri e lineari lasciano che le finestre siano libere di far entrare la luce, che accende pareti bianche e decorate con poche immagini d’impatto. E nell’angolo, opposto al divano, una poltrona in pelle marrone attira l’attenzione e accompagna un mobile bianco dalle linee nette, le cui vetrine custodiscono pochi oggetti ordinati.

Coniugare l’estetica e la funzionalità degli arredi renderà il tuo soggiorno il luogo ideale in cui ritrovare la tua intimità e la stanza perfetta per incontrare i tuoi ospiti.

Vuoi approfondire altri stili di arredamento per disegnare una casa accogliente come la desideri? Questo articolo è perfetto per te: 3 stili di arredamento per la tua casa.

4) Spazi aperti e ricchi di natura

Pochi elementi ottimizzati nello spazio: leggerezza, benessere e comfort. Sono queste le prerogative di un arredo minimal che lascia respirare il soggiorno e attinge alla natura per risvegliare la vita.

Dai spazio alle tue piante o ai fiori freschi e porta le tonalità del verde e della terra nel tuo soggiorno minimal. Fai attenzione a non esagerare e gioca con lo spazio a disposizione senza appesantirlo.

Bocce o barattoli di vetro, decorati con alcune piante grasse, possono ravvivare davanzali e mensole flottanti, oppure scendere dal soffitto, per rendere il tuo soggiorno giocoso e spensierato.

Non dimenticare di includere nel tuo nuovo soggiorno punti di luce calda che possano coccolare le tue serate, quando il sole tramonta. Una lampada da terra o un pendente moderno e senza fronzoli, se bene posizionati, possono rendere la stanza accogliente e luminosa quanto basta per la tua intimità.

Arredamento stile minimal: l’essenza degli spazi

Scegli la palette di colori che risuona con la tua personalità, per ricercare le sensazioni accoglienti che ti fanno stare bene. Libera gli spazi, muoviti con disinvoltura in un ambiente dove c’è solo ciò che ti serve.

L’arredamento stile minimal ti offre un soggiorno pratico e facile da pulire. Pochi mobili dalle linee piane e definite liberano la tua mente dalle distrazioni e ti senti più rilassato. Tutto è in ordine e sgombro da ostacoli fisici e psicologici.

Trascorri il tuo tempo in un ambiente che sappia toglierti il peso della quotidianità e dove puoi incontrare la spensieratezza che alimenta la tua creatività.

Arredamento minimal non vuol dire spogliare le stanze delle loro emozioni, anzi, è la soluzione ideale per liberare i tuoi spazi e trovare il calore accogliente dell’essenzialità.

I nostri esperti di arredo interni sanno quanto sia importante ricreare un ambiente fresco e rilassante in cui ritrovare sé stessi e la propria intimità. Certo, non è facile seguire la via dell’essenziale, ma insieme possiamo disegnare il soggiorno minimal che stai immaginando.

Contattaci oggi stesso e condividi con noi il tuo progetto d’arredo.

Arredo moderno o contemporaneo: le differenze

Sai quello che vuoi: un ambiente accogliente che rispecchi il tuo stile di vita e in cui sentirti a tuo agio. Tuttavia, quando l’arredatore d’interni ti ha chiesto se preferisci un arredo moderno o contemporaneo, hai sgranato gli occhi e lo hai guardato perplesso: non è così semplice distinguerne le differenze.

Sebbene lo stile moderno e contemporaneo abbiano molte caratteristiche in comune, restano design d’interni con identità precise e storie diverse.

Conoscerli ti permetterà di arredare con gusto la tua casa e creare uno stile personale, che non ti stancherà, perché potrai aggiornarlo col passare del tempo.

 

Arredo moderno e contemporaneo: tra rivoluzione, storia e dinamismo

 

È facile fare confusione tra arredo moderno e contemporaneo. Spesso sono termini usati come sinonimi, e l’attuale influsso dell’arredo moderno nello stile contemporaneo, confonde ancora di più.

Se è vero che ogni stile presenta peculiarità che lo distinguono, è anche vero che nel contemporaneo possiamo trovare influenze di altri stili e reminiscenze del passato. La sua dinamicità e l’innovazione continua apportata dalla creatività dei designer, lo rendono camaleontico e intramontabile. Tutto ciò che è nuovo è attuale, e quindi contemporaneo.

Le linee semplici e funzionali degli elementi d’arredo rappresentano il più evidente punto d’incontro tra i due stili. Tuttavia, mentre l’arredo moderno nasce in un preciso momento storico, l’arredo contemporaneo rappresenta l’essenza delle innovazioni del momento.

 

Arredo moderno: cos’è

 

La rivoluzione dell’architettura, a cavallo tra le due grandi guerre, ha assorbito i concetti del modernismo e ha portato a ripensare i criteri progettuali ed estetici dell’arredo. La natura dello stile moderno si nutre del concetto di “bello, se funzionale” ed esprime il bisogno di uno spazio abitativo ideato per essere utile.

Lo stile moderno è nato per rompere con la tradizione. Ha introdotto l’uso di metalli, vetro e laminati plastici, per ricoprire il legno e donargli nuove finiture: più lucide e brillanti. Negli anni si è evoluto distaccandosi dall’architettura del XX secolo e fondendosi con l’idea di minimalismo delle forme e degli spazi, proprio come nello stile contemporaneo. Questo però non deve confonderti.

Per arredo moderno si intende tutto ciò che il design, nell’architettura d’interni, ha creato nell’ultimo secolo, fino a oggi. Una fusione di arredi razionali e funzionali che riprende le rivoluzioni del ‘900, ma che è pronta ad accogliere le innovazioni che lo stile contemporaneo azzarda e sperimenta.

È uno stile sobrio e semplice, che ha l’obiettivo di alleggerire l’impatto degli arredi, per creare un ambiente pratico e facile da pulire: adatto all’uso quotidiano. Puoi creare un ambiente sobrio, con colori neutri o scuri a tinta unita, per donare sensazioni di relax, oppure puoi usare tonalità più accentate, per rendere l’ambiente più brioso.

Nell’arredo moderno, anche la tecnologia è ormai ampiamente integrata, un supporto indispensabile per rendere sempre più pratico lo spazio abitativo.

 

Arredo moderno: elementi, materiali e colori

 

L’arredo moderno è versatile e adatto a qualsiasi tipologia di abitazione. Dal loft all’open space, dall’appartamento spazioso al monolocale. Quest’ultimo, poi, ne trae i maggiori benefici, grazie alle soluzioni modulari, capaci di adattarsi a qualsiasi spazio.

Dunque, per distinguere l’arredo moderno dal contemporaneo, presta attenzione a questi elementi essenziali:

  • uso di decori moderato, mobili e arredi realizzati sia con materiali innovativi che tradizionali, ma sempre trattati. Per esempio, legno laccato, lucido oppure opaco, arricchito con inserti in metallo;
  • linee pulite, squadrate o morbide, ma sempre delicate;
  • arredi in pelle trattata, ma soprattutto l’uso di tessuti leggeri e traspiranti;
  • accostamenti di colori soft, come grigio, marrone, bianco e nero. Oppure, colori più forti e vivaci, messi in contrasto, ma senza attirare troppo l’attenzione, come bianco e arancione, bianco e blu, oppure il viola, l’azzurro e il lilla.

Arredo contemporaneo: lo sguardo sul futuro

 

L’arredo contemporaneo è riconoscibile per la sua continua connessione con l’evoluzione delle esigenze dell’uomo nell’abitare gli spazi.

L’attenzione nell’arredo contemporaneo è rivolta alla scelta dei materiali e alle connessioni con la tecnologia, per ricreare un ambiente comodo, pratico e bello da vedere. La sua natura dinamica e aperta alle contaminazioni ha dato vita a “sottocategorie” di stili, come l’hi-tech, lo stile industriale, oppure il minimal.

È uno stile camaleontico dai confini labili, che bandisce le decorazioni e si ispira alla geometria in tutte le sue forme. Le linee essenziali di un angolo retto sono pronte a fondersi con forme arrotondate, e a creare mobili dal grande impatto visivo: pratici e capaci di adattarsi ai piccoli spazi.

Il design multifunzionale dello stile contemporaneo osa e vuole essere protagonista dell’ambiente: sempre pronto all’azzardo e all’integrazione con materiali, forme e colori da sperimentare.

 

Arredo contemporaneo: elementi, materiali e colori

 

L’arredo contemporaneo si adatta al modo di vivere e pensare la casa dettato dall’organizzazione delle famiglie. I 3 punti cardine sono la semplicità, la praticità e la cura dell’estetica.

Nonostante la sua versatilità e la tendenza a ispirarsi alle ricerche continue dell’interior design, ci sono elementi essenziali che persistono e puoi riconoscerli facilmente:

  • mobili e arredi realizzati con materiali mai usati prima, come il corian o il silestone, superfici laccate, aerografate o serigrafate, sia lucide che opache, ma prive di qualsiasi decoro, per far risaltare la qualità dei materiali.
  • linee pulite, come nell’arredo moderno, ma dove le forme geometriche si incrociano e perdono ogni riferimento
  • arredi essenziali, come nella filosofia minimal, pronti a lasciare spazio e a far correre l’occhio in ambienti ampi. Anche quando i metri quadrati disponibili non sono molti, i mobili contemporanei sanno fare economia di spazio, senza dimenticare di essere utili e funzionali, e lasciano respirare la casa.
  • abbinamenti classici, come il bianco e nero, sono sempre presenti, ma emergono e prendono la scena colori forti e decisi, accostamenti inconsueti, come viola e verde acido, con contrasti netti.

 

Arredo moderno e contemporaneo: le differenze

 

Gusto. È questa la parola chiave in ogni stile. È vero che esistono elementi distintivi nei diversi tipi d’arredo d’interni, ma la casa deve rappresentare la tua personalità, la tua essenza. Deve farti sentire a tuo agio. Quindi, sarà il gusto unico e originale, che appartiene solo a te, a guidarti nella scelta degli elementi d’arredo e dei mobili adatti a ricreare il tuo stile:

  • materiali;
  • arredi;
  • colori;
  • forme;
  • decori;
  • posizione dei mobili;
  • funzionalità degli spazi disponibili;
  • innovazione e tecnologia.

Ogni tassello creerà la casa giusta per te.

Ora, però, sai che l’arredo moderno è quello stile che si è spogliato dal peso del barocco e delle forme del classico, per adattarsi al tuo vivere quotidiano. È nato nel secolo scorso, ma si evolve costantemente, perché descrive un presente che si arricchisce delle innovazioni sperimentate e consolidate nello stile contemporaneo.

Arredo moderno e arredo contemporaneo ti offrono linee semplici e spazi minimal, dove emergono il bisogno di praticità ed essenzialità. Sono due stili distinti, con connotazioni precise, ma con molteplici punti di contatto e rimandi continui.

 

Arredo moderno e contemporaneo: dove trovare le soluzioni giuste

 

Arredare la tua casa significa curare ogni dettaglio, imprimerle il tuo carattere e trasformarla in un ambiente confortevole in cui vivere e accogliere i tuoi ospiti.

Gli stili d’arredo moderno e contemporaneo comprendono un insieme di caratteristiche riconoscibili, ma niente deve impedirti di esprimere il tuo gusto personale. Gli stili dettano linee guida, non devono essere per forza rigide regole invalicabili.

Il nostro team può consigliarti e offrirti le soluzioni più adatte per progettare insieme a te l’arredo casa che desideri: contattaci oggi stesso per un supporto qualificato.

Salone del mobile 2019: tutte le info

Il salone del mobile 2019 è alle porte e gli occhi del mondo del design e della progettazione d’interni si rivolgono a Milano.

Se stai cercando l’occasione di cogliere le innovazioni e le tendenze per la casa e l’arredamento, la 58esima edizione del salone internazionale del mobile è il palcoscenico giusto.

Migliaia di espositori racconteranno la loro visione degli ambienti che cambiano, per rispondere a nuovi bisogni: stili di vita più flessibili, sostenibili e multimediali.

Scopri tutte le informazioni utili, per non perderti nulla alla fiera del mobile più grande del mondo.

Salone del mobile 2019: informazioni utili

Il salone del mobile resterà aperto dal 9 al 14 aprile 2019, dalle 9 alle 19. I primi giorni saranno riservati agli operatori del settore, quindi il salone sarà aperto al pubblico solo il 13 e il 14 aprile.

Prima di curiosare e inoltrarci negli spazi espositivi, ecco alcune informazioni utili, per arrivare e visitare con serenità la fiera del mobile.

Come arrivare alla fiera del mobile

Il salone del mobile si trova nel quartiere Fiera Milano, Rho. La zona è raggiungibile con la metropolitana – M1 Linea Rossa – e, per l’occasione, sono disponibili dei biglietti dedicati. Inoltre, Trenitalia e Italo Treno attiveranno fermate speciali alla stazione di Rho Fiera, per alcuni treni ad alta velocità.

Per ulteriori dettagli, guarda la pagina ufficiale del Salone del Mobile: come arrivare.

Padiglioni e ingressi al salone del mobile 2019

Il salone del mobile occupa l’area che comprende i padiglioni dall’1 all’8, 10, 12, 14, 16, 18 e 20 del complesso fieristico. Gli ingressi consigliati sono la porta sud, est e ovest.

Lo spazio espositivo è molto ampio. Per organizzarti e ottimizzare i tempi, è meglio sapere quali padiglioni accoglieranno i diversi saloni tematici, che vedremo tra poco:

  • Salone Internazionale del complemento d’arredo – Padiglioni dall’1 all’8, 10, 12, 14, 16, 18 e 20.
  • Euroluce – Padiglioni 9, 11, 13, e 15.
  • Workplace3.0 – Padiglioni 5, 6, 7, 8, 10, 12, 14, 16, 18 e 20.
  • S.Project – Padiglioni 22 e 24.
  • SaloneSatellite – Padiglioni 22 e 24.

 Per acquistare i biglietti del salone del mobile 2019 guarda la pagina ufficiale: ticket e modalità di ingresso.

Bene, ora che hai tutte le informazioni e i riferimenti necessari, siamo pronti per incamminarci nei saloni che daranno forma alle tendenze del mondo della casa e dell’arredamento.

Salone Internazionale del mobile: i saloni 2019

Il salone del mobile 2019 è un’occasione unica per vedere il meglio delle novità che stanno per entrare nel mercato. Più di 2000 espositori mostreranno i nuovi paradigmi di un settore alla ricerca di confini da superare, in uno spazio espositivo di oltre 205.000 mq.

Il salone è un enorme progetto modulare che alterna vari filoni espositivi. Grazie a questa formula innovativa, ogni anno puoi vivere un format rinnovato nella forma e nei contenuti: ecco come sono organizzati i diversi rami tematici.

Salone Internazionale del complemento d’arredo

Giunto alla sua 30esima edizione, ti offre la possibilità di affacciarti a un’ampia varietà di stili e prodotti dedicati ai complementi d’arredo, l’oggettistica e gli elementi di decoro.

I complementi sono prodotti che ridisegnano lo spazio e creano una connessione intima con l’ambiente, per rispecchiare la personalità di chi lo vive. In questo salone hai a disposizione le creazioni di oltre 180 espositori, per cercare e incontrare lo stile che meglio risponda ai tuoi bisogni.

Euroluce

Euroluce è il salone internazionale dell’illuminazione, la biennale di riferimento per il mondo della luce, con più di 420 espositori provenienti da tutto il mondo.

Troverai soluzioni innovative per l’illuminazione e il risparmio energetico, dedicate a qualsiasi ambito: sia da esterni che da interni. Non mancherà la stretta relazione con la domotica e la manifestazione di uno spirito sempre più eco-sostenibile. 

Workplace3.0

Il Workplace3.0 è un percorso espositivo dedicato all’innovazione del design e della tecnologia nella progettazione dello spazio di lavoro.

53 aziende espositrici daranno forma a soluzioni tecnologiche in cui la connessione con il “fattore umano” è l’essenza progettuale, per creare ambienti di lavoro da abitare.

Il salone dedicato al mondo del lavoro saprà stimolare nuove idee: l’obiettivo è riflettere in modo realistico l’attuale trasformazione sociale, che vuole uno spazio di lavoro flessibile e dinamico.

S.Project

È il salone dedicato ai prodotti di design e alle soluzioni decorative e tecniche per i progetti d’interni. Uno spazio eclettico creato pensando alla multisensorialità. Dunque, offrirà proposte eterogenee che spazieranno dall’arredo interni all’outdoor, dai prodotti per il benessere ai tessuti, dall’illuminazione alle soluzioni acustiche.

Il salone S.Project nasce per creare un punto di connessione – business to business – tra retail, progettisti e aziende, e offrire un ambiente che possa stimolare il networking in modo efficace.

SaloneSatellite

Il SaloneSatellite accompagna il salone del mobile dal 1998. È un evento dedicato agli under 35 che vogliono raccogliere la sfida di immaginare quale sarà la forma del design che verrà.

Saranno esposti prototipi inediti, per la casa e l’ufficio, progettati e realizzati dalle scuole di designer e architetti. Il tema di quest’anno sarà “Food as a design object” e servirà da stimolo per sollecitare i giovani creativi a visioni e soluzioni all’avanguardia.

Salone del mobile 2019: omaggio a Leonardo Da Vinci 

Nell’anno del suo 500° anniversario, il salone del mobile di Milano renderà omaggio al genio creativo di Leonardo Da Vinci. La parola chiave della fiera sarà, infatti, “ingegno”.

Gli organizzatori della fiera hanno pianificato due importanti installazioni: una in città e una in fiera.

La prima si chiama AQUA e sarà esposta alla Conca dell’incoronata. La visione di Leonardo, ideata da Marco Balich, racconterà la meccanica dell’acqua e un frammento del rinascimento.

La seconda installazione, curata da Davide Rampello, si chiama DE-SIGNO e rappresenterà la connessione tra l’ingegneria di Da Vinci e i designer di mobili italiani contemporanei.

Oltre alle installazioni, l’ingegno di Da Vinci sarà rappresentato in molti prodotti, che appariranno al Salone. Dopotutto, la sua ricerca creativa vive ancora nelle innovazioni che sanno combinare le tecnologie avanzate con l’aspetto umanistico per la bellezza e il confort.

Salone del mobile 2019: uno sguardo creativo sull’architettura d’interni

Il salone del mobile 2019 sarà un evento all’insegna della creatività, intesa come geniale abilità nel fare e nel pensare. Innovazione e tecnologia si fonderanno, per creare nuovi orizzonti nella connessione tra uomo e natura.

Ora, puoi decidere di accontentarti delle foto che invaderanno il web, o acquistare il tuo biglietto e restare affascinato dalle proposte offerte dal Salone Internazionale del Mobile.

Se vuoi prepararti alle nuove tendenze nell’arredo per interni, scopri quali sono i colori che sapranno conquistarti nel 2019.

Colori d’arredo: i trend del 2019

La scelta dei colori d’arredo per interni non è mai banale. Il frizzante entusiasmo, che alimenta le tue idee, deve confrontarsi con il timore di sbagliare, che si insinua nelle tue scelte.

Vuoi rientrare a casa e sentire l’accoglienza di un ambiente capace di soddisfare i tuoi bisogni di intimità e spensieratezza. Un luogo in cui i colori e le linee dei mobili disegnino i tratti della tua personalità e nutrano le tue emozioni.

Se hai comprato casa e vuoi sbarazzarti dei vecchi mobili, oppure vuoi assecondare quella vocina interiore che alimenta il desiderio di cambiamento, questo è l’articolo giusto. Vediamo insieme le tendenze colori 2019 per l’interior design: pennellate di tonalità che sapranno ispirare nuove idee.

Colori d’arredo: le tendenze nell’interior design

Quando parliamo di colore nessuno è più influente del Pantone Color Institute. I colori del 2019, per la casa e il design, sono ispirati alla ricerca del proprio focus, per attenuare l’onda delle infinite scelte del nostro tempo.

Le palette dei colori pubblicate nel Pantoneview home + interiors 2019 mirano a catturare lo sguardo, per aprire le porte ai colori del futuro. Per coinvolgere la fantasia e l’immaginazione, e suscitare nuove emozioni. Vediamo insieme i trend per il nuovo anno.

Il Living Coral è il colore di tendenza

Il corallo conquista la scena. Il Pantone Color Institute lo ha eletto colore dell’anno. Esprime il bisogno di esperienze autentiche e coinvolgenti che stimolino la connessione e l’intimità, per reagire all’invasione della tecnologia digitale e dei social media nella vita quotidiana.

Pantone vede il Living Coral come un colore dallo spirito giocoso, che decora la casa nutrendola di connessioni umane. Un ambiente caldo e confortevole, in cui aggiungere un tocco spettacolare di presenza consapevole.

Il corallo rafforza il modo in cui i colori possono incarnare la nostra esperienza personale. Manifesta la tendenza nella ricerca di tonalità ispirate alle connessioni umane e al nostro rapporto con la natura. Infatti, dalle palette presentate da Pantone, spiccano:

  • rosso melograno;
  • arancio albicocca;
  • beige e marrone caramello;
  • sfumature di verde natura;
  • rosa crema;
  • grigio flanella;
  • blu oceano.

Colori che ispirano alla quiete, al dialogo e agli spazi aperti della natura, senza tecnologia. Ma come li trasformi in colori d’arredo? L’abbinamento dei colori ha bisogno della tua influenza, tu sei il cuore pulsante della tua casa, ma gli esempi che stiamo per vedere ti sapranno ispirare.

Living Coral: il colore di tendenza che non teme le stagioni

Vivace ma elegante, a metà strada tra l’arancione e il rosa, il corallo esprime il bisogno di contatto con la natura.

Sperimenta questa tendenza cromatica e lasciati coinvolgere dalla sua innata vitalità. Dalle pareti ai complementi d’arredo, sfrutta le tonalità sincere e raggianti del Living Coral e disegna una casa contemporanea che non passa mai di moda.

Il corallo è adatto per far spiccare una parete in stanze di qualsiasi dimensioni. Crea un contrasto cromatico brillante e piacevole, con mobili dalle finiture neutre.

Soggiorno, sala da pranzo o cucina potranno giovare di un’ondata di freschezza, con elementi d’arredo che osano vestirsi di corallo, ma non solo. Anche la cameretta dei più piccoli potrà sprizzare energia, con inserti d’arredo Living Coral.

Sulle pareti, nei complementi d’arredo, oppure dosato negli accessori decorativi, il corallo saprà soddisfare il tuo bisogno di restyling. Può essere un’esperienza immersiva, o solo una ventata di freschezza, ma di certo non ti deluderà.

Colori d’arredo: marroni e beige in un ambiente minimalista

Accogliente ed essenziale, disegnato in stile scandinavo, con forme geometriche decise, ma senza formalismi. L’armonia simmetrica degli arredi non passa mai di moda, ma si veste di colori.

Spazio ai tessuti morbidi e garbati, con sfumature intense del beige che accompagnano al color caramello: una delle tendenze più accattivanti nelle soluzioni d’arredo del 2019.

Divani soffici, poltroncine che spiccano, con sfumature più vivaci, e un tappeto che riscalda l’ambiente. Questi sono i tre elementi chiave di una zona living aperta ai colori e agli spazi della natura, ideale per conversare o ritagliarsi piacevoli momenti di relax.

Blu oceano: moderne combinazioni d’impatto

Le gradazioni del blu ricordano le profondità dell’oceano, ma anche le affascinanti notti stellate, e caratterizzano gli ambienti con una forte personalità. È un colore versatile, da sperimentare, perché le sue sfumature si prestano a soddisfare diversi gusti.

Puoi usare le tonalità più pacate, tendenti all’azzurro, per i tessuti d’arredo, e portare pennellate di freschezza in cucine di piccole dimensioni o bagni.

Il blu intenso delle profondità marine, invece, ispira alla calma e al relax: è perfetto per creare pareti dal forte impatto. Abbinato con mobili in legno scuro, può dar vita a una stanza in cui percepire il rigore e la qualità degli arredi.

Se preferisci uno stile orgoglioso di mostrare la sua natura, come quello industriale, il blu oceano è un’ottima base. Puoi creare ambienti eclettici e avvolgenti, abbinandolo con elementi color grigio flanella o con tasselli ornamentali dal cuore metallico, come il rame e l’oro.

Colori d’arredo ispirati alla natura: le sfumature del verde

Il verde, tra i colori d’arredo, è quello che più di tutti esprime il bisogno di riscoprire un legame forte tra natura e uomo. Delicato o deciso, in tutte le sue tonalità, il verde non è mai eccessivo, e racchiude sempre un significato profondo che permea le nostre emozioni.

La sua versatilità è perfetta per combinazioni d’arredo adatte a tutti i gusti: dalle sfumature acide, passando per le tonalità più morbide ed eleganti, fino a quelle sature e suggestive del verde giada.

La PPG Paints, famosa azienda inglese di vernici, ha scelto il Night Watch come colore dell’anno 2019. È un verde profondo ed evocativo, lussureggiante come la natura. Può essere un colore impegnativo, così come il blu più profondo, ma se non sei pronto a impegnarti a dipingere una stanza o un corridoio intero, nessun problema. Puoi sfruttarlo come colore “accento”, ovvero usarlo solo su alcuni elementi d’arredo o porzioni di parete, così da farli spiccare nella stanza.

Il verde è perfetto per creare connessioni di colore negli ambienti in stile moderno o contemporaneo. A complemento puoi usare arredi e inserti di colore grigio flanella, bianco o rosa crema. Creerai stanze di estrema eleganza che sapranno ispirarti tranquillità e pace.

Dunque, nel 2019 i colori pastello tornano in soffitta, mentre il corallo domina integrandosi con le tonalità della terra e della natura, per un’atmosfera sensoriale totalizzante, che abbraccia qualsiasi stile vorrai dare alla tua casa.

Colori d’arredo: il tuo tocco personale

I trend nei colori d’arredo sono stimolanti e svolgono il ruolo di guida per ridisegnare o aggiornare i tuoi spazi.

Ti abbiamo dato qualche suggerimento. Ci siamo divertiti a immaginare gli stili e le tendenze dei colori con cui vestire la tua casa, ma ricorda che l’aspetto più importante è nella personalità degli ambienti. Devi sentirti a tuo agio.

Certo, non è facile creare l’ambiente che immagini, ma un esperto può aiutarti a trovare i mobili giusti e gli elementi d’arredo appropriati. Se vuoi essere certo di arredare la casa proprio come l’avevi sognata – o vuoi scoprire nuove soluzioni a cui non avevi pensato – contattaci oggi stesso per parlare con uno dei nostri professionisti.

3 stili di arredamento per la tua casa

Scegliere tra i diversi stili di arredamento quello più adatto alla tua idea di casa, può essere frustrante e trasformarsi in una vera impresa.

Hai sfogliato montagne di pagine di riviste d’arredamento e blog, ammaliato e sedotto dalle infinite possibilità dell’interior design. Hai chiesto consiglio a parenti e amici. Ti piace, è entusiasmante, ma quanta fatica?

Lasciarsi ispirare dalle foto di case bellissime, quasi perfette, è utile, ma ricreare le stesse atmosfere e arredare la tua abitazione è tutta un’altra cosa. Ecco perché abbiamo deciso di proporti 3 stili di arredamento, per orientarti al meglio nella scelta e capire come ricreare l’ambiente perfetto in cui vivere.

Stili di arredamento: idee per la casa

Cosa c’è nelle immagini di arredamento d’interni che ti affascina? Te lo sei mai chiesto? L’arredamento è una scelta personale e molto intima. In quelle foto ci sono dettagli, forme e colori capaci di risvegliare in te un senso di piacere e benessere. Sono in grado di farti sentire a casa.

Per ricreare la stessa sensazione e trasportarla nella tua realtà, oggi ci focalizziamo su 3 stili di arredamento, cercando di spiegarti i colori e le emozioni che potrebbero affascinarti.

Stile moderno (e contemporaneo)

Due parole che esprimono lo stile moderno nell’immaginario collettivo? Elegante e alla moda. Lo stile moderno predilige linee pulite in una tavola di colori monocromatici semplici e freschi, dettati dall’uso di materiali come metallo, vetro, pelle e acciaio.

Ogni elemento di design moderno esprime essenzialità e funzionalità, ricreando un ambiente rassicurante. I mobili moderni richiamano uno stile nato nei primi del ‘900 che ha segnato uno stacco deciso dalle forme tradizionali, votate all’uso di legno scuro e intagli decorativi. Questo cambiamento ha portato a un design più audace e capace di mescolarsi con altri stili.

Oggi, puoi trovare molte riproduzioni di mobili ideati in stile moderno e potresti contaminare un ambiente contemporaneo rendendolo ancora più originale.

Lo stile contemporaneo è votato al concetto di “qui e ora”. È difficile rinchiuderlo tra confini ben delineati, perché non è troppo avvolgente, né caldo, ma neppure minimalista: rispecchia il tuo essere “adesso”, ed è ben rappresentato da elementi di design neutri con superfici lisce ed eleganti.

Luminoso, essenziale e capace di riflettere tutta la tua energia, lo stile contemporaneo è una tela bianca che può fondersi con altri elementi di interior design più retrò, come lo stile art Déco.

Pur essendo diversi, arredamento moderno e contemporaneo sono spesso usati in modo intercambiabile, e possono essere la scelta perfetta per arredare il tuo ambiente con eleganza.

Ciò che li separa è la sinuosità delle curve, che nel design moderno non sono contemplate. Tuttavia, sono due stili capaci di accogliere il variare dei tuoi gusti, adattandosi con elementi di forme diverse, senza stravolgere la tua casa.

Stile industriale

Immagina uno stile eclettico, capace di adattarsi a ogni luogo, mai banale e orgoglioso di mostrare la propria natura: questo è l’arredamento industriale.

Superfici ruvide e segnate dal tempo, finiture cromate in contrasto con elementi dalle sfumature antracite. Inserti in acciaio corten per richiamare un effetto ruggine, che evoca i capannoni o i loft urbani a cui lo stile industriale si ispira.

La versatilità è la caratteristica che ha reso popolare questo stile sia negli ambienti domestici che nei layout di negozi e locali pubblici. Enormi lampadari sospesi e, sullo sfondo, pareti di cemento grezzo, o con mattoni a vista. Elementi in legno e ferro si miscelano tra loro e non rifiutano opere d’arte astratte, dai colori vivaci, che emergono e colpiscono lo sguardo.

Un arredamento casa iconico e ispiratore, crudo, incompiuto, con mobili funzionali e riadattati alle tue esigenze, per ricreare l’effetto “fabbrica”: incredibilmente semplice e affascinante.

Col passare del tempo, lo stile industriale rivela sempre di più la sua anima grezza, grazie agli abbinamenti con mobili vintage squisitamente sinceri ed evocativi. L’arredamento vintage concede l’esperienza di un salto indietro nel tempo e si integra perfettamente con lo stile industriale, grazie ai suoi oggetti di recupero così affascinanti e intramontabili.

Gli elementi vintage, sopravvissuti al tempo, sono perfetti in un contesto d’arredamento industriale e ricreano atmosfere originali con un eco dal passato.

Stile scandinavo

Lo stile scandinavo combina semplicità, funzionalità e forme geometriche pulite, senza formalismi. Scegliere uno stile scandinavo vuol dire ricercare la luminosità e rinnegare la costrizione di regole opprimenti.

Pareti bianche, elementi con una palette cromatica che raccoglie le trame neutre e naturali del legno e della pietra, disegnano un ambiente elegante e minimalista.

L’arredamento scandinavo nasce nei paesi Nord Europei, dove spicca in modo marcato la ricerca di un nucleo caldo e spensierato. Pavimenti in legno nudo, pareti con mattoni a vista dipinti di bianco, ed elementi di design moderno danno vita a un ambiente che ispira ordine, concretezza e armonia. L’arredamento interni con questo stile trasmette un senso di benessere che rassicura.

Gli abbinamenti e i richiami allo stile moderno consentono d’integrare elementi con superfici lucide o riflettenti, che si combinano tra loro con naturale continuità.

Stili di arredamento: ricrea le atmosfere che ispirano le tue emozioni

Elegante e ricercato, ruvido e segnato dal tempo, oppure semplice e informale, lo stile di arredamento riflette la tua personalità e le tue emozioni. Colori, forme e materiali si combinano insieme per ricercare la sensazione che risuona meglio dentro di te: questo è ciò che ti affascina e coinvolge quando immagini la tua casa sfogliando riviste e blog.

Ora, puoi continuare a immaginare, oppure puoi iniziare a disegnare la tua casa insieme a noi: contatta i nostri esperti di arredo d’interni per trovare insieme lo stile che meglio si adatta alle tue idee.

Arredamento natalizio: 5 idee pratiche

L’arredamento natalizio ricrea l’ambiente ideale in cui vivere la magia del Natale.

Decorare la casa o l’ufficio è un momento di condivisione e divertimento, che porta gioia e spensieratezza. Ma non siamo tutti dei creativi e, a volte, è difficile decidere quali oggetti e addobbi utilizzare.

Lasciati affascinare dall’atmosfera natalizia: in questo articolo, ecco 5 spunti pratici per non restare mai a corto di idee!

Come scegliere le decorazioni per l’arredamento natalizio: 5 idee

Addobbare per Natale conferisce all’arredamento un aspetto elegante e suggestivo. Tuttavia, prima di immergerti nello shopping natalizio e nel turbinio decorativo, concentrati sullo stile e i colori dei tuoi addobbi.

L’arredamento natalizio deve saper ricreare l’atmosfera giusta, gli abbinamenti cromatici devono essere in sintonia con il carattere dei tuoi mobili.

Ci sono così tante possibilità che il rischio di perdersi nell’indecisione è dietro l’angolo! Servono buon gusto e senso estetico, per non creare contrasti che possano sembrare pacchiani e fuori luogo. Ecco alcuni consigli.

1. Scegli addobbi e colori adatti allo stile dei tuoi mobili

Dunque, partiamo dallo stile dei tuoi mobili. Hai un arredo dal design moderno e minimale? Allora, puoi osare con una palette di colori esuberanti o totalmente bianca. Immagina un albero di Natale bianco, con luci a forma di stella realizzate con rametti luminosi e scintillanti. Puoi sbizzarrirti con addobbi originali e fuori dagli schemi.

Se invece gli spazi sono caratterizzati da un arredo classico, puoi scegliere colori più tradizionali, come il rosso, l’oro, il verde, l’argento o il bianco. La scelta del colore è fondamentale per un arredamento natalizio ben riuscito, quindi non mischiarne troppi tra loro: scegline uno o due e trova l’abbinamento giusto per te.

Anche la scelta dei materiali non può essere lasciata al caso. Se il tuo è un arredamento rustico lascia che siano le sfumature calde del legno a dominare. Fatti ispirare dalla natura e sfrutta i colori avvolgenti di decorazioni con spago, cartone, pigne, cannella, rami e bacche.

2. Ghirlande e centrotavola: decorazioni di Natale fai da te

Tra gli addobbi natalizi, ghirlande e centrotavola sono le soluzioni fai da te che riscuotono il maggior successo. Per realizzare una decorazione natalizia coi fiocchi è necessario solo un briciolo di fantasia. Se hai scelto colore e stile delle tue decorazioni, ora devi solo immaginare dove verrà posizionato il tuo centrotavola o la tua ghirlanda.

Procurati i materiali giusti. Utilizza rami flessibili di salice o pioppo, oppure del fil di ferro verde, per creare la base. Poi puoi decorare con:

  • pigne;
  • candele;
  • bacche;
  • fiori;
  • palline di natale;
  • juta;
  • frutta secca;
  • cannella.

In alternativa, prendi della carta colorata e crea dei piccoli pacchetti regalo, che puoi usare anche come addobbi per l’albero.

3. Decorazioni per alberi di Natale originali

Nell’arredamento natalizio l’albero di Natale è sicuramente il pezzo forte. È il cuore delle tue decorazioni, con le sue luci che riempiono la stanza. Non dovrai partecipare a un concorso e stupire il mondo con la tua creatività, ma un albero ben riuscito è sempre motivo d’orgoglio.

Ghirlande di luci, stelle luminose per dare carattere alla punta del tuo albero, rami di luci con micro-led o catene di piccole lampadine, sono soluzioni per accendere la magia.

Per ottenere un risultato unico puoi utilizzare lo spray per creare l’effetto neve, ravvivandola con glitter e brillantini. Se hai passione per il decoupage, inoltre, potresti creare:

  • pon pon di lana;
  • figure di feltro;
  • piccole lanterne;
  • addobbi natalizi ricamati all’uncinetto.

 

4. Decorare la casa per Natale con le candele

A volte è sufficiente una candela per rendere gli spazi accoglienti e confortevoli. Puoi creare un addobbo natalizio dal sapore magico, che ricorda la tradizione e crea un clima di festa.

Ad esempio, potresti accostare candele dello stesso colore, ma di differenti dimensioni e forme, in un cestino colorato. Oppure, mettere delle pigne sul fondo di un vasetto di vetro, riempirlo d’acqua e poi aggiungere una piccola candela galleggiante.

Puoi utilizzare quelle profumate o neutre, purché sappiano richiamare i colori delle altre decorazioni. Le candele sono l’oggetto decorativo che meglio si adatta a ogni tua idea creativa.

 

5. Decorazioni natalizie con le piante

Verde e rosso sono i colori della tradizione, il passepartout per il tuo ingresso nell’atmosfera del Natale. Se ami le piante, prova a vestirle a festa.

Puoi trasformare i vasi con decori e colori che richiamano le cromie scelte per gli addobbi. Oppure, puoi usare palline colorate, luci a led, stelle di legno e piccoli pupazzi di neve.

Se punti sul verde puoi scegliere di decorare i tuoi spazi con la classica stella di Natale, oppure puoi preferire il pungente agrifoglio. Hai l’imbarazzo della scelta, senza mai dimenticare i classici rami di abete o il vischio. In alternativa, puoi optare per il cactus di Natale, con i suoi grandi fiori colorati, puntare sull’intramontabile ciclamino o sull’elegante orchidea.

Soluzioni per l’arredamento natalizio che esaltano le tue decorazioni

Per un arredo natalizio d’impatto, sia per la casa che per l’ufficio, occorre giocare sugli abbinamenti e sulla coerenza dello stile decorativo.

Mescolare stili diversi può creare un effetto disarmonico per l’occhio, a meno che tu non abbia un’estrema confidenza con il design d’interni.

È incredibile come la scelta dell’arredamento sia essenziale per ottenere ambienti accoglienti e ospitali. Vuoi rinnovare l’arredo della tua casa o del tuo ufficio? Richiedi una consulenza ai nostri professionisti e scopri le soluzioni che possiamo progettare per te!